Come imparare a prendere decisioni senza stress

Quante volte ci troviamo di fronte a un bivio e non sappiamo quale sia la strada giusta?

Quante volte dobbiamo scegliere, non abbiamo molto tempo per decidere e ci viene lo stress della

Sindrome da decisione giusta?

 

A volte anche nelle piccole scelte rimaniamo paralizzati e investiamo molta energia per comprendere quale sia la decisione giusta.

Oppure tendiamo a rimandare e rimandare e rimandare e così facendo perdiamo tanti treni sui quali in realtà ci sarebbe molto piaciuto salire.

 


La paura ci blocca.

La paura del nuovo, la paura di sbagliare.

E questo ci capita in molti ambiti della nostra vita, quello lavorativo, quando vogliamo cambiare lavoro e non sappiamo se quello nuovo sarà veramente migliore di quello vecchio.

Oppure nella nostra vita familiare o di coppia o nel cambiare casa o anche più semplicemente decidere quale auto acquistare o dove andare in vacanza.

 

Ecco qui in questo video (6’42”)

4 strategie efficaci per imparare a prendere decisioni

che io utilizzo personalmente da tempo che mi hanno permesso di

fare la pace con l’indecisione e il perfezionismo.

 

 

 

Ecco qui la versione audio:

 

I punti chiave del video:

1.Ascolta il tuo cuore.

Sembra la solita frase fatta. E’ vera sì, ma molto teorica. Come fare a renderla pratica? Ecco i sistemi che uso io:

Scrittura automatica:

poni la tua domanda e poi scrivi senza mai fermare la penna, vai avanti anche se non sai cosa scrivere. Ad un certo punto la scrittura supererà il pensiero della mente razionale e comincerà a connettersi con la tua parte più inconscia e da lì usciranno le risposte.

Carte degli Angeli:

poni la tua domanda, pesca una carta e leggi il messaggio che gli Angeli hanno per te. Funziona se ci credi e chiedi con umiltà e apertura a ricevere.

(Entrambi questi strumenti sono spiegati nel dettaglio nel libroRiprendi il tuo Potere”)

 

2. Poniti una di queste domande:

“La mia decisione è basata sulla paura o sull’amore?

Pensa ad una persona che ti ispira e che ammiri, magari proprio per le sue caratteristiche di integrità e chiarezza. E poi chiediti:

“Che cosa farebbe lui / lei in questa situazione”

oppure ancora:

“Che cosa farebbe l’amore in questo momento?”

e poi come sempre ascolta la risporta con apertura e umiltà.

 

3. Chiedi consiglio agli altri sul metodo che hanno utilizzato per prendere decisioni in passato piuttosto che chiedere la risposta alla tua domanda.

Molto spesso consapevolmente o no vogliamo toglierci dall’onere di prendere una decisione.

Investiamo gli altri di questa responsabilità. Ma non funziona.

Ognuno di noi ha una storia passata che ha vissuto e una storia futura ancora da scrivere che risponde unicamente a ciò che serve sperimentare ad ognuno per il suo unico e personale percorso di evoluzione.

Una scelta che può sembrare bizzarra per qualcuno per un’altra persona è proprio quello che gli serve in quello specifico momento in funzione dello spazio e del tempo in cui si trova nel suo percorso.

 

4. Una volta presa la decisione focalizzati su tutti i benefici dell’opzione scelta piuttosto che pensare a che cosa hai rinunciato.

Spesso, una volta fatta una scelta, rimaniamo con l’idea che l’altra strada sarebbe stata migliore e pensiamo a quanto abbiamo perso. In questo modo in realtà, abbiamo fatto una scelta solo a metà.

Osserviamoci dunque quando cadiamo in questa trappola e focalizziamoci sui benefici di ciò che abbiamo con la scelta fatta, pur lasciandoci la flessibilità di poter sempre ritornare sui nostri passi o prendere una nuova direzione se, continuando ad ascoltarci, ci accorgiamo che rischiamo di cadere nella trappola opposta, ovvero restare nella scelta perchè “ormai ho deciso così” anche se questo non contribuisce ad accrescere la mia felicità e benessere.

 

Questi sono alcuni degli strumenti tratti dalla prima sessione del videocorso:
Palestra Love Management® dedicata proprio all’argomento “Decisione e autodirezione”, se vuoi approfondire e conoscere tutti gli altri strumenti vedi QUI

 

Sarò felice come sempre di leggere i tuoi commenti in fondo all’articolo per sapere che cosa ne pensi, quali strumenti metterai in pratica o quali strumenti utilizzi tu. Risponderò personalmente con gioia a tutti.

Love,

Miranda

Leave A Comment